Max Pezzali aveva molta nostalgia per “gli anni delle immense compagnie”. Magari anche tu hai nostalgia di quegli anni e vorresti viaggiare da soli insieme a un sacco di gente che già conosci, ma quest’anno non c’è stato proprio modo di beccare qualcuno con cui partire in vacanza. Vacanze fuori stagione, ferie che non coincidono, e quello si è sposato, e l’amica del cuore quest’anno ha il fidanzato e se ne va in Thailandia due settimane ad amoreggiare. Quindi o si rimane in città a scontrarsi con i negozi chiusi e l’asfalto caldo che squaglia le scarpe, oppure potreste viaggiare da soli per una Surf Week!

Toh, guarda, è giustappunto quello che ti proponiamo di fare.

“Aspetta, ma ti pare che si possa viaggiare da soli? Io di solito vado via con altri, ci organizziamo, passiamo settimane a programmare, a stilare tabelle di marcia che coincidano con le esigenze di tutti, insomma, io faccio in tutt’altro modo. Faticoso certo, però alla fine da soddisfazione. Quasi sempre, insomma…”

partire da soli

Viaggiare da soli effettivamente può essere inusuale. Ci si immagina sempre di andare via con altre persone, portarsi dietro gli amici di una vita, però alla lunga potrebbe anche essere noioso e potrebbe limitare la tua esperienza per assecondare le esigenze dei tuoi amici se ci pensi.

Insomma, li vedi tutto l’anno, vuoi non prenderti una settimana di vacanza anche da loro e godertela in totale tranquillità? Incontrare gente nuova, nuovi amici, nuova gente da aggiungere su facebook e da taggare nelle foto. Persone con cui magari potrai anche incontrarti di nuovo in futuro, in fondo la vita è fatta di incontri. O vuoi mettere sempre la stessa gente su Instagram?

partire da soli

“Sì, però se poi arrivo lì e non mi piace nessuno? Che faccio, torno indietro?”

Secondo una recente ricerca dell’Università del Wisconsin, la possibilità che in un gruppo sufficientemente ampio (diciamo di 15 persone) non ci sia nessuno che ti piaccia è irrilevante, vicina allo 0,4 per cento. Ora, lascia stare che questa ricerca ce la siamo inventata adesso, ma comunque è plausibile. Riuscire a non trovare nessuno che ti piaccia in una Surf Week come quelle che organizziamo noi è praticamente impossibile. E se per caso nessuno ti piacesse davvero, potrai sempre tuffarti in acqua e riscoprire il tuo vero Io interiore. Con la tua interiorità dovresti andarci abbastanza d’accordo e farci amicizia, alla fine dei conti.

“Uhmmm, non so. Ancora c’è qualcosa che non mi torna. Magari fa schifo il posto e si mangia male.”

viaggiare da soli

Andiamo sempre in posti che abbiamo già testato più e più volte e di cui siamo assolutamente sicuri. In caso non ti piacesse, puoi sempre prendere a schiaffi noi o spaccarci una tavola da surf sulla testa. Scommettiamo che non succederà? Anche perché altrimenti dovremmo camminare con un casco in testa e ti assicuriamo che il casco in acqua non è molto comodo.

Non possiamo garantire che nei posti dove andiamo facciano la pasta come la fanno a casa tua, ma sarà ancora più bello tornare a gustare il ragù della mamma mentre le racconti di quando per la prima volta hai messo i piedi sulla tavola e domato un’onda.

“Lo sapevo, a parlare con te poi alla fine mi convinco. Ma se davvero alla fine avessi nostalgia delle “immense compagnie” di cui parlava Max Pezzali?”

Facciamo così: tu porti la tua voglia di incontrare gente nuova, noi ci mettiamo le altre persone e creiamo la tua immensa compagnia in acqua.

“Facciamo anche i falò sulla spiaggia?”

Certo! Di solito ci scappa anche di metterci a cantare. E se vorrai cantare Gli Anni di Max Pezzali, vedremo di trovare qualcuno che la sa suonare. Gli accordi dovrebbero essere abbastanza facili.

Vuoi scoprire di più sulle Surf Week?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi